Stampa

Insonnia

(Grazzani)

 

Riconosco perfettamente la prima luce del mattino
quell'aurea delicata che t'illumina un po' il viso
mentre tu stai dormendo

Ho cercato di non pensare alle mille preoccupazioni
Ho tentato di sfuggire a quell’insonnia che mi divora
E che dilata il tempo
Mentre stai dormendo
Mentre io non ho sonno

Il tempo è un buco nero che riapre le ferite
Un pugno nello stomaco mi fa tenere gli occhi ben sbarrati
Il buio mi attraversa e non risparmia la coscienza
È il fondo di una notte che non termina
Quante immagini che tu non senti e che non riescono a svegliarti

Riconosco perfettamente questa luce del mattino
Un riflesso colorato
È la luce del mio inferno perché
Ormai è giorno
Ed io ora ho sonno